POSIZIONE: PAF > FAQ
 
 
logo regione toscana
Regione Toscana
Diritti Valori Innovazione Sostenibilità
collegamento sito usl 7 siena Servizio Sanitario
della
Toscana
Mostra tutte le FAQ

Le attrezzature per le quali esiste una certificazione di compatibilità elettromagnetica possono essere “giustificate” (C.7)?

In generale, no.

Le norme di compatibilità elettromagnetica hanno un obiettivo  completamente diverso dalle norme di prevenzione sulla sicurezza e salute dovuti all’esposizione dei lavoratori ai campi elettromagnetici; le prime, infatti, stabiliscono vincoli sull’immunità delle apparecchiature elettriche/elettroniche ai campi elettromagnetici (cioè la capacità di funzionare correttamente anche in presenza di interferenze elettromagnetiche) e sui limiti all’emissione degli apparati stessi ai fini della ridurre le interferenze su altre attrezzature utilizzate nelle vicinanze.

E’ evidente la diversità della risposta tra l’organismo umano e gli apparati elettrici/elettronici, infatti, le norme di compatibilità elettromagnetica stabiliscono le modalità con cui devono essere eseguiti i test di compatibilità; tali test non sono, in generale, sovrapponibili, con le misure effettuate in ambito prevenzionistico.

I vincoli sulle emissioni, in particolare, non garantiscono automaticamente il rispetto dei limiti per la protezione della sicurezza e salute umana, a meno che tale aspetto non sia esplicitamente riportato nella norma di prodotto.

Mostra tutte le FAQ
LOADING TIME: 0.003 s.